Educazione di Base

A… B… C…

Premessa: quante volte ci è capitato di uscire con Fido in “assetto da guerra”, pronti ad affrontare una passeggiata che si prospetta, a seconda dei casi, imbarazzante, faticosa e/o preoccupante? Quante volte ci è capitato di inseguire Fido per infilargli la pettorina; quante volte abbiamo rischiato di cadere per le sue strattonate visto che tira al guinzaglio; quante volte al parco ci è capitato di richiamarlo invano mentre lui è intento a fare tutt’altro; quante volte abbiamo ripetuto cento volte la stessa richiesta senza ottenere alcuna risposta? In tutti questi casi dobbiamo renderci conto che il problema non è né l’udito del nostro peloso, né la sua capacità di comprensione (a volte ci vengono anche di questi dubbi!), ma la relazione tra Noi e la sua educazione di base! Quando un cane entra a far parte della nostra famiglia, ci si aspetta da lui un comportamento equilibrato ed educato, ma in questa favolistica aspettativa non facciamo i conti con esigenze, carattere e reali necessità del nostro compagno. Diventa allora di vitale importanza riuscire a trovare un’intesa, una forma di comunicazione condivisa, che possa rendere la convivenza piacevole e serena per entrambi. La costruzione di tale rapporto non è, di solito, né naturale, né spontanea, bensì, come nelle migliori relazioni, è frutto di un lento e paziente apprendimento reciproco!

A chi è rivolto: cani di tutti i tipi (di razza e fantasia) e di tutte le età, che necessitino di ricevere una educazione di base

La tecnica utilizzata: I nostri insegnamenti si basano ESCLUSIVAMENTE sulla tecnica comportamentale del rinforzo positivo, nella quale il cane non viene MAI punito e/o mortificato. Motivazione e cooperazione vengono costantemente rinforzati attraverso gratificazioni primarie (coccole, bocconcini, gioco), le quali ci consentono di sviluppare nei nostri amici a 4 zampe attenzione e aspettative positive nei nostri confronti.

Obiettivi: durante gli incontri, vengono impostati gli esercizi di educazione di base quali:

  • richiamo:il cane torna dal proprietario quando chiamato da lui con nome e/o fischio
  • passeggiata al guinzaglio: il cane segue e/o affianca il proprietario al guinzaglio senza tirare
  • seduto: il cane si siede a richiesta
  • terra: il cane poggia il ventre a terra a richiesta
  • resta: il cane resta nella posizione richiesta (di solito Seduto, Terra o In Piedi fino alla richiesta successiva
  • lascia: il cane lascia ciò che ha in bocca (palla, treccia, ecc.) a richiesta

Finalità: I corsi di educazione cinofila di base proposti da Dogood sono studiati su misura per ciascun binomio uomo-cane, con lo scopo di prevenire o risolvere le piccoli, le grandi difficoltà, che possono presentarsi ogni giorno nella gestione del cane in occasione di passeggiate, giochi nel parco o rispetto dei ruoli all’interno della famiglia. Ricordiamo che il cane non nasce con l’intento di disobbedirci, anzi, spesso cerca di districarsi fra i confusi messaggi verbali e gestuali che gli mandiamo, scopo di questo corso è, quindi, insegnare una comunicazione reciproca, nella quale impariamo da un lato a capire il cane, dall’altro a farci capire da lui!

Tutti i cani possono riuscire?

Il proprietario deve essere consapevole del fatto che l’esito positivo del corso dipende dal suo impegno e dalla sua costanza, sarà il proprietario in realtà ad imparare ad approcciarsi al cane in modo corretto, a dedicargli il giusto tempo e le attenzioni opportune, iniziando a condividere con lui sia i momenti di apprendimento che le “avventure” quotidiane.

In sintesi: Un cane ben educato è un cane più libero, perché ci fidiamo di lui. Una buona convivenza è il frutto della combinazione fra stima, fiducia e affetto.

Educare il cane è fondamentale per convivere con lui e con gli altri in modo sereno e senza preoccupazioni.”